La “piena” dei dubbi: i cantieri nel Paglia, aprile 2106. Prima cartolina

P1030721-min

Il tratto urbano dell’alveo del fiume Paglia a valle del ponte dell’Adunata è un fermento di cantieri: ruspe e camion al lavoro. I pochi e malmessi cartelli recitano “Interventi urgenti per la mitigazione del rischio idraulico”. Il linguaggio burocratico e tecnico non si cura dei paradossi: possono essere ancora definiti “urgenti” gli “interventi” che arrivano dopo 4 anni dall’alluvione? NéRead the Rest…


Questa non è una panchina

Panchina

Venerdì 26 febbraio, nell’aiola di Piazza della Stazione, abbiamo posizionato quest’ opera. E’ una panchina? Se volete, sì: potete anche sedervici. Ma prima di farlo guardatela con attenzione e nei dettagli. Scoprirete così che è bella e che è molte altre cose. E’ un’idea, è un esercizio di recupero e di riciclo, è l’esito di un laboratorio socio riabilitativo, èRead the Rest…


Lettera ai soci, inizio anno 2016

Stampa

Car@ soci@, Oltre agli auguri per un buon 2016, questo inizio d’anno ci sembra il periodo più idoneo per fare il punto della situazione. A partire dalla primavera vedremo i cantieri nell’alveo del Paglia. Devono costruire difese passive per proteggere da eventuali piene alcune zone di Orvieto Scalo e di Ciconia; migliorare le dinamiche di scorrimento delle acque del fiumeRead the Rest…


Fumetto di strada – 12 novembre 2015

Cesira e Pasquino

Il 12 novembre 2015, terzo anniversario della “piena” del Paglia, sul ponte dell’Adunata, abbiamo allestito un “fumetto di strada”. Eccone le vignette più significative. Non essendo stato realizzato nessun intervento di mitigazione del rischio, allo stato attuale la rotatoria della complanare appena approntata e su cui avevamo piazzato i manichini di Cesira e Pasquino attrezzati di canotto e salvagente, èRead the Rest…


Contributo allo sviluppo del territorio e della comunità

Stampa

L’associazione Val di Paglia bene comune ha animato dapprima una rete di altre associazioni e poi la produzione collegiale di idee progettuali per lo sviluppo del territorio e della comunità. L’iniziativa ha trovato una sua prima formulazione nel documento di proposte per la Strategia dell’Area Interna dell’Orvietano (in allegato). Tra qualche settimana sapremo cosa le istituzioni avranno voluto accogliere. PensiamoRead the Rest…


Interventi sul Paglia: si dice (atto secondo)

cesira_pasquino

Cesira e Pasquino si incontrano davanti all’edicola. Pasquino: Cesi’, legge ‘n po’ qui. Stavorta è vero Cesira: Ma ché? Pasquino: La Provincia affida le lavore. Cesira: La Provincia? Ma nun l’ìono chiusa la Provincia? Pasquino: Se vede che pe’ quarcosa è ‘ncora uperta. Cesira: E che lavore affida ‘sto pezzo de la Provicncia ‘ncora uperto? Pasquino: Te lo leggo sìnnòRead the Rest…


Interventi sul Paglia: si dice

cesira_pasquino

Passerella sul Paglia, Cesira e Pasquino alla “solina” di settembre. Pasquino: che meraviglia, ‘gna godesse ‘sti momenti. Cesira: finché possibile… Pasquino: e perché? Cambia tempo? Cesira: no, dice che chiudono la passerella pe’ ffa’ le lavore. Dice che già c’honno la ditta, una de fore. Si ce mettono lo stesso tempo che c’honno meso pe’ cambia’ quattro traverse dopo l’alluvione,Read the Rest…


Lettera, 4 luglio 2015

Stampa

Caro fiume Paglia, per quest’anno vedi di non fare la piena. Non siamo ancora pronti. Del resto, sono passati appena tre anni dalla tua catastrofica esondazione del 2012 e gli esperti c’hanno detto che così grosso ci diventi solo ogni duecento anni. Allora, per favore, aspetta ancora un po’.